Arrestati per droga dalla Mobile teatina

polizia 3CHIETI - Due persone sono state arrestate dagli uomini dalla sezione anrtidroga della Squadra Mobile di Chieti per concorso in detenzione a fine di spaccio di stupefacenti. Si tratta di Altin Nika, 35 anni, albanese e di Alfredo Brandimarte, 32 anni, entrambi residenti a Scafa. Gli uomini della Mobile teatina li tenevano d'occhio da tempo nell'ambito di servizi di controllo del territorio sempre più assidui. E ieri pomeriggio quando hanno notato l'albanese, che in una zona periferica di Scafa si è incontrato con Brandimarte a bordo di un'auto, sono intervenuti. Adosso Brandimarte aveva 15 dosi di cocaina, per un peso di 10 grammi, e 3500 euro in contanti. Nella sua abitazione sono stati poi trovati 1,2 chilogrammi di hashish, 170 grammi di cocaina, due bilancini di precisione e materiale per confezionare lo stupefacente in dosi. Nell'abitazione dell'albanese, che ha il permesso di soggiorno e svolge lavori saltuari, la Polizia ha trovato cinque grammi di cocaina. La droga sequestrata, che si ritiene fosse diretta allo spaccio nell'area Chieti - Pescara, ha un valore complessivo al dettaglio fra 25 mila e 30.000 euro. L'inchiesta è coordinata dalla procura della Repubblica di Pescara. I dettagli dell'operazione sono stati resi noti questa mattina nel corso di una conferenza stampa tenuta dal vice dirigente della Squadra Mobile Mario D'Amore e dall'ispettore capo Licio D'Antuono, responsabile della quarta sezione contrasto alla droga e al crimine diffuso

FacebookTwitterGoogleFeed

seguilciclismo

Meteo Abruzzo

La ricetta della settimana

Dolce vita

Seguilanotizia utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.