La Guardia Costiera sta monitorando con mezzi e uomini lo sversamento

ROSPO MARE ALa scorsa notte il galleggiante per lo stoccaggio di greggio “Alba Marina”, all’interno del campo di estrazione “Rospo Mare” a dodici miglia dalle coste molisane di Termoli, ha segnalato una chiazza di greggio. La Guardia Costiera, sotto il coordinamento della direzione marittima di Pescara, è intervenuta allertando i mezzi per il servizio antinquinamento, recatisi sul posto insieme ad un rimorchiatore e a due motovedette. Lo sversamento è stato circoscritto e il recupero delle sostanze presenti in acqua è ancora in corso mediante l’impiego di sofisticate apparecchiature. Le operazioni sono state coadiuvale anche da un elicottero della Guardia Costiera, che ha monitorato costantemente la zona. E' stato necessario nelle prime ore della giornata l'aiuto dei sommozzatori per un’ispezione più dettagliata all’impianto di estrazione e per verificare il motivo dello sversamento. Sono in corso uteriori indagini per chiarire se vi siano delle responsabilità. Gli impianti di estrazione sono al momento bloccati. Secondo il responsabile della piattaforma Edison Stefano Amoroso si è trattato di una "emergenza precauzionale in seguito all'avvistamento di una presunta macchia sulla superficie del mare avvenuta ieri sera. La fuoriuscita - hanno chiarito - sarebbe di circa 20 metri per 60 pari a circa 1000 litri". Le associazioni ambientaliste della regione hanno comunicato la loro contrarietà chiedendo uletriori verifiche.

FacebookTwitterGoogleFeed

seguilciclismo

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image http://www.ilmeteo.it/cartine3/0.ABR.png
Meteo Abruzzo

La ricetta della settimana

Dolce vita

Seguilanotizia utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.