Grande successo di pubblico al concerto di Minghi, il direttore Melis annuncia gli altri appuntamenti

minghi a ortonaORTONA - Amedeo Minghi è tornato in Abruzzo, all’Hotel Mara Le Sale di Ortona, in una cena spettacolo indimenticabile. Il grande cantautore e compositore romano, 67 anni, ha presentato il suo 31esimo album “Suoni tra ieri e domani live“, una vera e propria retrospettiva inedita e coraggiosa in cui Amedeo Minghi ha riletto pagine del suo passato di autore facendo affidamento sulla sua interpretazione e ricordando aneddoti e collaborazioni importanti. Il pubblico ha applaudito a lungo i due chitarristi Amedeo Profeta e Alessio Torrieri, due giovani musicisti del Liceo Musicale Mi-Be Misticoni Bellisario di Pescara, che hanno aperto il concerto in attesa del protagonista. Alle 23 circa l'atteso Minghi è salito sul palco presentando alcuni brani del suo nuovo album, giunto nella classifica di All Music al primo posto tra i dischi italiani. La prima parte del concerto si è conclusa con l'ultimo successo "Io non ti lascerò mai", legato ad un periodo molto doloroso della sua vita a causa della scomparsa della sua amata moglie Elena, compagna da quarant'anni. Un album dedicato ai giovani: "Rivolgo il mio album ai miei affezionati di sempre e da sempre - ha detto il cantautore romano -; quel pubblico che da anni mi sostiene e per questo ringrazio, ma rivolgo quest’opera anche ai giovani, cresciuti con i genitori che ascoltavano le mie canzoni: magari durante un viaggio in autostrada verso il litorale; quelli che forse mi hanno mal sopportato, eppure oggi, a distanza di tempo, sentono che quel Minghi ritorna a insistere nella loro memoria, con quelle sue canzoni strane che però sono nell’aria e forse sono più vicine al loro mondo emotivo più di quanto immaginano”. Minghi ha poi proseguito con i vecchi successi del passato che hanno acceso la numerosa platea dell'Hotel Mara, da Vita mia, a 1950 fino a Vattene Amore. Il suo ultimo brano Così sei tu Magnificat, cantato davanti al Papa nel 2000, un inno alla vita, ha chiuso la serata densa di emozioni tra gli applausi scroscianti dei numerosi sotenitori che hanno accompagnato l'artista all'uscita della sala tra foto e autografi. Un evento organizzato con successo dal direttore dell'Hotel Mara Le Sale, Annamaria Melis, che da aprile ha rilevato anche la prestigiosa struttura di Tenuta Querce Grosse a Francavilla al Mare e che da anni lavora per valorizzare i giovani talenti locali e per sviluppare un concetto di cultura capace di creare economia sul territorio. Nei prossimi giorni verranno presentate delle iniziative culturali a Tenuta Querce Grosse in programma tutti i giovedì di luglio e agosto, la rassegna porterà il nome di Tenuta in Jazz con vari artisti di successo. La direzione artistica è stata affidata ad un nome eccellente del panorama musicale, si tratta della direttora d'orchestra Antonella De Angelis con la giornalista Alessandra Portinari, promotrici della rassegna Musica e Società, che ha riscosso nei mesi scorsi a Pescara e a Milano un grande successo.

FacebookTwitterGoogleFeed

seguilciclismo

Meteo Abruzzo

La ricetta della settimana

Dolce vita

Seguilanotizia utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.