Martorella a Sborgia: Emesso il bando per personale specializzato

martorellaPESCARA - “Resto sbigottito leggendo le dichiarazioni del consigliere Camillo Sborgia che, solo oggi, 1 febbraio, e peraltro attraverso un articolo di stampa, si accorge del fatto che il 31 dicembre scorso sono terminate le risorse del Fondo sociale europeo che la Regione trasferiva alle quattro Province e che stiamo negoziando in questi giorni per l’anno in corso. Risorse, queste, necessario, al funzionamento dei servizi per l’impiego”. E’ quanto afferma l’assessore alle Politiche del lavoro Antonio Martorella dopo aver letto l’interrogazione a firma di Sborgia e Allegrino. “Come consigliere provinciale, Sborgia avrebbe dovuto accorgersi prima (insieme al consigliere Allegrino) di ciò che stava accadendo, specie se ci fossero stati i disservizi o peggio l’interruzione di servizi di cui parla nel documento – dice l’assessore. Oltre a dire il falso, perché non c’è stata alcuna interruzione, Sborgia dimostra di essere disattento e superficiale perché nel mese di gennaio ho trattato questo tema in due riunioni della Commissione consiliare Lavoro di cui lui è componente e nel corso delle quali ho spiegato dettagliatamente come stanno le cose – alla presenza del presidente di Commissione Sergio Fioriti. E cioè: considerato che la Regione ha sospeso momentaneamente l’erogazione del Fondo sociale europeo, la Provincia non ha rinnovato i contratti ai propri consulenti che, comunque, avevano scadenza 31 dicembre 2012, cioè in coincidenza con la disponibilità delle risorse. I nostri collaboratori, tutti specializzati in materia di erogazione dei servizi all’impiego, sono stati puntualmente da me informati, prima di Natale, di quanto stava avvenendo tanto che non ci sono state né proteste né rivendicazioni sindacali che, invece, si stanno verificando nelle altre Province. Insomma noi non abbiamo illuso nessuno, anzi abbiamo stabilito rapporti chiari con chi ha collaborato con noi, cambiando decisamente metodo rispetto alla precedente amministrazione che per anni ha stipulato contratti di lavoro dipendente a tempo determinato promettendo la stabilizzazione. E’ mio dovere anche far notare che se avessimo stabilizzato quegli addetti oggi la Provincia sarebbe in pre-dissesto, come è facilmente immaginabile, perché avrebbe fatto ricorso a somme endogene al Bilancio dell’ente. Con i nostri collaboratori abbiamo scelto una strada di correttezza e di verità, utilizzando il Fondo sociale europeo per continuare a far funzionare i servizi all’impiego che in questi ultimi anni – conclude Martorella - sono diventati un modello di efficienza e utilità nonché uno dei fiori all’occhiello di questa amministrazione, come ricorda spesso il presidente Guerino Testa. Attendo con ansia, comunque, di rispondere in aula all’interrogazione anche perché, a seguito di un accordo preliminare firmato con la Regione, abbiamo già emesso il bando pubblico per reclutare personale specializzato”.

Seguilanotizia utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.