L'ultima proposta di Chiodi, tenere a L'Aquila un Consiglio dei Ministri

g8 laquilaL'AQUILA - Memore forse del G8 tenutosi a L’Aquila, che proiettò la città terremotata al centro dell’attenzione mondiale, il presidente della giunta regionale, Gianni Chiodi, ha scritto al premier Enrico Letta affinchè si tenga all'Aquila un prossimo Consiglio dei Ministri. "È necessario - ha spiegato Chiodi - che tutti i ministri, in primis lo stesso presidente del Consiglio, si rendano conto direttamente di quanto ho discusso con lo stesso Enrico Letta nel recente incontro a Palazzo Chigi. Prendere contezza della situazione e della ovvia conseguente necessità di accelerare ogni utile azione per avviare e chiudere in tempi ragionevoli la ricostruzione, è elemento dal quale oggi, viste le resistenze, non possiamo prescindere. Spero - ha concluso - che la mia proposta venga accolta in tempi rapidi". Una ”trasferta” a L’Aquila del Governo può sempre rivelarsi utile ed efficace anche dal punto di vista mediatico. Ma quanti ministri del precedente governo Monti e di quello attuale sono venuti a L’Aquila? Ormai non è più il tempo del piagnisteo. Se le risorse ci sono vanno impiegate per la ricostruzione. Se le risorse mancano, non è con l’espressione di stupore di qualche nuovo ministro che può risolversi il problema a oltre quattro anni dal disastroso sisma.

F.D.M.

FacebookTwitterGoogleFeed

seguilciclismo

Meteo Abruzzo

La ricetta della settimana

Dolce vita

Seguilanotizia utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.