La denuncia di Ruggero: "Il Comune senza luce, paralizzati gli uffici di Palazzo Baldoni"

 

palazzo baldoniruggerolinoMONTESILVANO - Palazzo Baldoni un giorno senza corrente, tra le proteste dei cittadini per i disservizi nei vari uffici tutti ingessati dall'assenza di energia elettrica. Isolato anche il comando della polizia municipale. L'ufficio anagrafe, quello dei tributi e anche i servizi sociali sono stati in clausura per l’intera giornata con file lunghe in attesa del ritorno dell'elettricità e le lamentele dei cittadini. A segnalare l'anomalia il consigliere comunale di Montesilvano Democratica-Abruzzo Civico, Lino Ruggero. "Il Comune non ha comunicato alla città che nella giornata di oggi tutti gli uffici comunali di Palazzo Baldoni sarebbero stati impraticabile - spiega Ruggero -. Sul sito ufficiale del Comune di Montesilvano, oltre ai soliti avvisi, non c'è alcun accenno al disservizio, che l'Enel aveva invece comunicato da giorni all'Ente pubblico. Inoltre l'Enel per contratto avrebbe potuto offrire un gruppo elettrogeno per non fermare la macchina comunale, ma niente di tutto questo è avvenuto. E' allucinante di come l'intera amministrazione non abbia provveduto ad erogare prestazioni minime: dai servizi sociali ai vigili urbani fino ad una semplice carta d'identità. Gli uffici senza luce hanno praticamente abbassato le serrande e molti impiegati hanno trascorso il loro tempo a calmare coloro che avevano urgenza di un documento all'anagrafe, avendo preso anche un permesso al rifiutirifiuti 2lavoro. Isolate le linee telefoniche così pure il collegamento del centralino da piazza Diaz a Palazzo Baldoni. Il servizio dei vigili non è stato garantito per ore. Per risolvere la situazione sarebbe bastato portare un gruppo elettrogeno e se lo avessi saputo avrei fornito il mio da otto chilowatt evitando la paralisi del Comune. In fin dei conti come avrebbe potuto risolvere il problema un sindaco assente per gran parte della settimana, impegnato a fare gemellaggi inesistenti e a copiare lettere di saluti per gli studenti sui siti istituzionali di altre città? Figuriamoci se Maragno avrebbe potuto risolvere la questione dell'erogazione dell'energia elettrica. Per non parlare delle scuole, molti genitori del plesso scolastico di Mazzocco hanno manifestato il totale dissenso per la sporcizia nel cortile. In tre mesi nessuno è stato capace di ripulire gli spazi antistanti gli istituti e oggi ci sono gli stessi rifiuti di giugno. Mi hanno segnalato che quest'anno per la prima volta non sono state imbiancate neanche le pareti di molte aule e alcune maestre sono state costrette ad attaccare sulle pareti dei fogli bianchi e non è solo una questione di decoro ma soprattutto di igiene".

FacebookTwitterGoogleFeed

seguilciclismo

Meteo Abruzzo

La ricetta della settimana

Dolce vita

Seguilanotizia utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.