Giunta Montesilvano, Maragno in cerca di quote rosa. In consiglio un nuovo gruppo con Tocco

comune di montesilvanoMONTESILVANO - Cercasi quota rosa disperatamente. E' sempre il solito dilemma per le amministrazioni comunali che secondo la Legge Delrio (i Comuni con popolazione superiore ai 3.000 abitanti la L. 56/2014 prevede all’art. 1, c. 137, una percentuale precisa a garanzia della parità di genere - per le Giunte - pari al 40%) dovrebbero rispettare la percentuale spettante al gentil sesso. Montesilvano non è la prima volta che resta imbrigliata nella questione e già il sindaco Di Mattia dovette inserire Rosanna Pagliuca (in quota Sel) al posto dell'assessore D'Aurelio, meglio conosciuto come 'Nduccio. Questa volta tocca al sindaco Maragno che è dovuto ricorrere ad una lettera inviata a tutte le consigliere comunali di maggioranza e opposizione invitandole a farsi avanti. Assessora cercasi... e dopo il rifiuto di Manola Musa (Rievoluzione) e di Deborah Comardi (Forza Italia), molto divertite dall'insolita richiesta del primo cittadino anche la consigliera del Movimento 5 Stelle, Paola Ballarini si dice alquanto sorpresa: "Non ho fatto nessun pensierino alla proposta di Maragno e nel modo più assoluto la mia risposta è no – afferma Ballarini -. La richiesta ballarini paolaMUSA 10comardi deborah 3di Maragno mi è sembrata alquanto inusuale, direi che sono rimasta esterrefatta da questo approccio. Non sappiamo le sue vere intenzioni questo però ci indica che vuole fare un rimpasto. Ha fatto con la lettera un'indagine conoscitiva verso le consigliere donne – prosegue la Ballarini - e ci farà sapere. Un modus operandi molto strano. Non mi appassionano queste strategie politiche noi siamo molto più semplici e se vogliamo fare una cosa la facciamo senza fare sotterfugi. Questo è il classico comportamento che la politica è abituata a fare, il suo è un gesto che avrà fatto in maniera omogenea interpellando tutte le forze politiche ma sa bene che per statuto noi non accettiamo incarichi con altri partiti”.

Chissà cosa si nasconde dietro la mossa di Maragno? Forse il sindaco conosce già le risposte delle consigliere e ha nella manica l’asso di un altro assessore non avendo trovato la disponibilità in nessuna donna. Il nome papabile potrebbe essere quello di Ernesto De Vincentiis che ha lasciato Montesilvano Futura, formando in consiglio un nuovo gruppo insieme ad Adriano Tocco, il quale invece ha abbandonato Montesilano in Comune. Il rimpasto è cosa imminente e questo significherà l’uscita di scena dalla giunta di una donna tra Parlione, D’Onofrio e Verrigni. La prima è in quota Montesilvano Futura insieme a Corrado Di Battista tra i banchi del consiglio comunale, la D’Onofrio in quota Montesilvano in Comune che oggi ha perso il referente in consiglio e la Verrigni, fortemente voluta da Maragno per risolvere gli annosi problemi del bilancio. A questo punto si aprono le scommesse.

FacebookTwitterGoogleFeed

seguilciclismo

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image http://www.ilmeteo.it/cartine3/0.ABR.png
Meteo Abruzzo

La ricetta della settimana

Dolce vita

Seguilanotizia utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.