250 studenti alla corte del Montesilvano per "Io Calcio a 5"

STUDENTI SILONEMONTESILVANO - Il Città di Montesilvano ha presentato questa mattina, all’interno della palestra della scuola Ignazio Silone di Montesilvano, il progetto ‘Io Calcio a 5’ promosso insieme alla Figc. Le squadre maschili e femminili hanno svolto attività, dallo scorso gennaio, con 250 alunni delle classi seconde fino alle quinte elementari dell’Istituto. L’appuntamento ora è per giovedì 4 giugno dalle ore 9 con la festa finale al Palaroma aperta a tutti gli studenti coinvolti. “Con questa iniziativa sperimentale e innovativa per il futsal – ha spiegato Ennio Marianetti, responsabile tecnico della Figc Abruzzo -, finalizzata all'avvio di scuole tecnico-educative presso le Società di Serie A, A2 e B abbiamo dimostrato come questo sport può essere praticato fin dai più piccoli. Attraverso lo strumento della Guida Tecnica abbiamo ripercorso i fondamentali tecnici del calcio a 5, illustrati con semplicità e completezza in capitoli, schemi, schede e immagini”. Federica Colatriani, Diana Bellucci, Pasqualino Florindi e Giuseppe Di Risio, sono state le guide tecniche del Città di Montesilvano che hanno coadiuvato l’attività nelle scuole, supportati da mister Antonio Ricci e da Francesca Salvatore insieme agli atleti delle due squadre. “In questi mesi abbiamo insegnato ai ragazzi non solo il gioco del futsal ma anche lo sport come stile di vita – ha affermato Federica Colatriani - . Abbiamo fornito agli insegnante dei supporti per il calcio a 5 attraverso spiegazioni dettagliate ma anche semplici e immediate, tenendo sempre in considerazione le caratteristiche psico fisiche dei bambini delle diverse fasce d'età e la risposta è stata ottima”. Grande entusiasmo anche da parte del dirigente scolastico Raffaella Cocco che ha commentato con soddisfazione la kermesse: “I ragazzi hanno partecipato a questa iniziativa con molto impegno sono certa che questa società ha insegnato loro molto più del calcio a 5. I tecnici hanno costruito valore ad ogni incontro, insegnando soprattutto il rispetto per ogni compagno. Un progetto che abbracceremo anche il prossimo anno e di questo ringrazio il presidente Iervolino”. Il Città di Montesilvano ha dimostrato fin dall’inizio della stagione di essere un campione non solo nel gioco ma anche nella vita, dalla prima gara in casa il sodalizio di A2 è sceso in campo con una maglia contro la violenza sulle donne, una iniziativa insieme all’associazione Ananke di Pescara e all’associazione Ferma le tue mani, inoltre ha dato spazio nel girone di andata, prima del fischio di inizio delle varie gare, alle attività di alcune associazioni che lavorano nel sociale. Sabato 16 maggio alle ore 18 al Palaroma la società guidata da Antonio Iervolino dovrà affrontare la sfida più importante della stagione, la finale di ritorno contro il PesaroFano, la gara di andata è stata vinta dagli abruzzese 5 a 2, e in palio c’è la promozione in serie A. “Sarebbe un ritorno importante nella massima serie per la nostra società – spiega il numero uno del Montesilvano, Antonio Iervolino - che merita questa categoria, fino a sabato parliamo ancora con il condizionale, ho imparato negli anni che in una gara non si può dare mai niente per scontato, giocheremo solo dopo i quaranta minuti”. Sulla finalissima di sabato mister Ricci la pensa allo stesso modo e nel progetto Io Calcio a 5 ci ha creduto fin dall’inzio: “Sono certo che lo sport può insegnare tanto ai ragazzi e soprattutto, ho visto grande partecipazione da parte anche delle bambine che hanno seguito numerose attività. Abbiamo inoltre dedicato particolare attenzione anche ai ragazzi che per condizioni familiari e individuali presentavano qualche problema, questa iniziativa ha lasciato in loro belle sensazioni aiutandoli anche nella socializzazione. Sono certo che il rispetto delle regole e dell’avversario va insegnato fin da quest’età, un plauso infine allo staff tecnico del Città di Montesilvano che ha coadiuvato in maniera impeccabile l’iniziativa”.

FacebookTwitterGoogleFeed

seguilciclismo

Meteo Abruzzo

La ricetta della settimana

Dolce vita

Seguilanotizia utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.